Educazione ambientale

Il mare ci fornisce tutto quello di cui abbiamo bisogno: cibo, ossigeno, ispirazione e lavoro. Aiuta anche a regolare il clima. Ma nonostante la sua vitale importanza, non sempre viene rispettato come meriterebbe.

Ogni anno ci sono circa 8 milioni di tonnellate di plastica che finiscono in mare, e il Mediterraneo è una delle aree più critiche. Può essere difficile immaginare quante sono 8 milioni di tonnellate: più o meno come il peso di tutta la popolazione di Spagna e Regno Unito messa insieme. La plastica crea enormi problemi per gli animali marini (oltre che per gli umani). Uccelli, tartarughe e altre creature restano intrappolate nelle buste e negli imballaggi, o si trovano con lo stomaco pieno di plastica. Quando gli animali marini mangiano la plastica, inoltre, questo materiale entra nella catena alimentare e finisce in tutto quello che poi anche noi mangiamo, arrivando fino alle creature più piccole come i mitili e i granchi.

Ma in che modo questo ci riguarda, e come possiamo evitarlo? Cominciamo mantenendo pulite le nostre spiagge.

Un’indagine di Legambiente sulle spiagge italiane ha fotografato una situazione critica per i nostri lidi: su oltre 400mila metri quadri monitorati (pari a quasi 60 campi di calcio) sono stati trovati una media di 620 rifiuti ogni 100 metri lineari. Quattro rifiuti per ogni passo che facciamo sulle nostre spiagge! Di ogni tipo, colore, forma, dimensione. Invece delle conchiglie, ormai, il litorale è pieno di plastica, vetro o pezzi di metallo: rifiuti spiaggiati gettati consapevolmente o che provengono direttamente dagli scarichi, e soprattutto dalla cattiva gestione dei rifiuti a terra.

Ma i rifiuti trovati sulla spiaggia non sono gli unici a inquinare le acque. La spazzatura gettata a terra in strada non resta ferma lì, con la pioggia e il vento viene trasportata nelle fognature e nei corsi d’acqua e finisce in mare


Cosa puoi fare per impedirlo?

Prova a mettere in pratica poche piccole azioni, che possono fare una grande differenza:

  • Non gettare la spazzatura a terra, soprattutto in spiaggia ma non solo
  • Scegli bottiglie, stoviglie e borse riutilizzabili da portare al mare, al posto di quelle usa e getta
  • Non usare la spiaggia come posacenere: getta i mozziconi di sigaretta negli appositi contenitori
  • Aiutaci a tenere pulita la spiaggia: se vedi qualcuno che getta rifiuti a terra, invitalo a raccoglierli

Lifeguard – La Compagnia del Mare è fortemente impegnata nella difesa del mare. Vogliamo informare sull’inquinamento delle acque e delle coste, ispirare le persone e invitarle ad agire per contrastarlo. Se anche tu sei sensibile a questi temi, aderisci al nostro progetto di educazione ambientale per aiutarci a tenere pulito il nostro litorale.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.